• HOME
  • CONTATTI

RECENSIONE DEL CINQUANTESIMO EPISODIO DI DRAGON BALL SUPER:

ROTTA VERSO IL FUTURO SENZA USCITA!

Black ha l’aspetto di Goku, ma Goku non è.

Conosce Vegeta, pur non avendo ancora avuto a che fare con lui, e persino il dio della Distruzione.

Ha l’anello dei Kaiohshin, che permette di viaggiare nel tempo, ma a detta di Bills non è uno di loro perché non ne ha le sembianze.

Dunque, è un’entità al momento imprecisata, che si è impadronita del corpo di Goku e che deve ancora rodarlo come si deve.

Peccato che il Goku di quel futuro non era in perfette condizioni fisiche, e non è un caso che questo Black si tocchi ripetutamente il petto con sofferenza.

E’ forte sì, e gli bastano pochi secondi per spedire Goku dai giardini della Capsule Corp. contro un canyon del deserto, ma non così tanto da preoccupare Whis e Bills, i quali continuano a spellare wurstel seduti comodamente sulle sdraio.

Pure Goku non sfodera tutte le sue armi, un po’ per la pessima abitudine di non prendere tutto troppo sul serio fin dall’inizio, un po’ perché pure l’altro ci va cauto per abituarsi meglio alla nuova sembianza assunta.

Black, ritornato a forza nel suo futuro di distruzione, si compiace di non avere più nemici. Ed è questa la differenza sostanziale con Son Goku: che di un mondo senza nemici, questi non avrebbe saputo che farsene.

Il povero Trunks, intanto, non ha la più pallida idea del potere che hanno raggiunto Goku e Vegeta, essendo accadute molte cose dalla sua partenza dopo Cell. Il ragazzo non ha combattuto contro Majinbu, non ha conosciuto Whis, non si è confrontato con il Freezer placcato d’oro, e non sa dell’esistenza del supersaiyan blue.

Probabilmente, non avendo avuto mezzi di confronto, la sua forza combattiva è rimasta ferma al Cell-game, e Black, ancora in fase di rodaggio, già non è alla sua portata.

La sua speranza era di sconfiggerlo con l’ausilio di Goku e di suo padre, ma Black, prima di essere inghiottito dal buco spazio-temporale, gli disintegra l’unica possibilità che egli aveva per viaggiare nel tempo.

Nessun altro può riportarlo da dove è venuto, non certo Bills che si mostra seccato dall’uso scorretto che viene fatto del tempo e neppure Whis che al massimo viaggia all’indietro per pochi minuti, ma proprio mentre osserva le ceneri del suo futuro, Vegeta dà il consiglio più prezioso che possa dare un padre, ovvero quello di non arrendersi.

Poche parole, ma quelle di un cuore schivo e taciturno hanno sempre la forza trascinante di fiumi in piena. Fanno la differenza tra milioni e milioni di parole ed il vento non se le porta mai via.

Sgranando gli occhi azzurri carichi di meraviglia e di commozione, a modo suo Trunks  riceve quell’abbraccio nel deserto che mai gli fu dato da bambino.

Non conta che un dio qualunque dica che ogni tanto fa bene arrendersi e che non tutto può risolversi.

Per quanto questo sia dolorosamente vero, almeno nel mondo di Dragon Ball c’è sempre Bulma che ha un asso nella manica.

 

 


CONTINUATE A SEGUIRCI SU FACEBOOK

SEGUITECI SU INSTAGRAM: @DRAGONBALLSUPERITALIA


 

 

 

A proposito dell'autore

Post correlati

2 Risposte

  1. OL

    Mi permetto di dissentire dal commento lasciato dall’altro utente, vorrei ricordare l’episodio “Trunks supera il limite del Super Saiyan”. In effetti, di super saiyan di secondo livello si è sentito parlare più che altro in riferimento a Gohan ed il padre di quest’ultimo, ma a conti fatti, nella stessa saga, anche il figlio del principe Vegeta riesce nel sovrumano sforzo di superare lo stadio iniziale di trasformazione, seppur ottenendo un risultato più grezzo che porta con sé lo svantaggio della scarsa lentezza e dell’eccessiva massa muscolare.
    Detto ció, eccezionale analisi, personalmente a tratti commovente -ma sai, è il mio punto debole…- . Non vedo l’ora arrivi il prossimo episodio, sono talmente curiosa e contenta dell’estrazione di quest’asso dal cilindro… Siamo onesti, a me mica era venuto in mente!

    Rispondi
  2. OL

    Ovviamente, ho sbagliato a scrivere… “scarsa velocità”, non “scarsa lentezza”.

    Rispondi

Rispondi

EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: