• HOME
  • CONTATTI

RECENSIONE DEL QUARANTADUESIMO EPISODIO DI DRAGON BALL SUPER:

LA MOVIMENTATA FESTA PER LA VITTORIA!

Il torneo tra il sesto ed il settimo universo è terminato e con esso anche le sessioni di allenamento dei due saiyan insieme a Whis.

Goku è ritornato ad arare la terra, mentre Vegeta, che non ha bisogno di lavorare perché ci pensa la moglie, ha rispolverato la vecchia uniforme color blu elettrico.

L’atmosfera è simile a quella che si respirava nel film “Battaglia degli Dei”, tra i giardini lussureggianti della Capsule Corp., il palcoscenico del bingo e le tavole traboccanti di pietanze giapponesi.

Forse, è il caso che Vegeta si armi di santa pazienza e spieghi una volta per tutte a Bulma che, quando le viene in mente di allestire una festa, che sia su di una nave o a casa loro, non estenda l’invito pure a Bills, perché così proprio non se ne riesce a vedere bene.

Ancora memore di quel sock rifilato da Bills a sua moglie, a Vegeta vengono le palpitazioni ogni volta che questa si avvicina al dio della Distruzione, e non bastano le sue braccia di supersaiyangodsupersaiyan per tenerla buona.

Bills pretende che Goku continui ancora a credere all’asino che vola, ovvero che Monaka sia effettivamente il più forte dell’universo e che lui debba ancora allenarsi molto per ragguagliarne il livello.

Basta invece una gomitata per atterrare il povero Monaka, giunto sulla Terra a consegnare dei dolci per conto della ditta di spedizioni per cui lavora. Ispira una tenerezza infinita questo alieno dalla faccia rosa ed i modi gentili, che piange disperato se solo Goku si avvicina e lo prende per mano, insistendo a volersi scontrare con lui.

Pur di non passare per un dio bugiardo e non far perdere motivazioni all’ingenuo saiyan, Bills è disposto a tutto, anche a infilarsi nel pupazzo raffigurante l’alieno in questione e sudare, sotto le mentite spoglie, come in una sauna.

Dopo aver riesumato Jaozi, Crilin, e Pual con le sue capacità trasformiste, al teatrino sono costretti ad intervenire anche Vegeta e Piccolo in qualità di costumisti, man mano che il pupazzo incomincia a sbriciolarsi.

Il finale regala una gag altrettanto divertente, con Goku che continua a credere che Monaka abbia la capacità di sdoppiarsi e di alienarsi in un mondo tutto suo come faceva Majinbu.

Abbiate la bontà di non lamentarvi dell’inutilità di questo episodio, considerato che Dragon Ball Z abbondava di filler molto ma molto più noiosi. Sicuramente questo è stato più divertente dell’episodio dedicato, tanto per dire, al rifugio anti-Cell, non fosse altro che la presenza di Bills e di Whis, a cui basta separare i due combattenti semplicemente allargando le braccia, dopo una quarantina di episodi dalla loro prima apparizione, fanno ancora la differenza.

 

 

 


CONTINUATE A SEGUIRCI SU FACEBOOK

SEGUITECI SU INSTAGRAM: @DRAGONBALLSUPERITALIA


 

 

 

A proposito dell'autore

Post correlati

Rispondi

EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: